La formazione specialistica in chirurgia toracica varia significativamente tra i paesi europei, influenzando direttamente la preparazione e la soddisfazione degli specialisti in formazione. La necessità di un approccio standardizzato emerge chiaramente dalla diversità degli enti certificatori, dalle definizioni della specialità e dal numero di interventi richiesti come primo operatore. L’introduzione di un programma universale di formazione, basato sul “Delphi method” e culminato nella creazione di uno European Training Syllabus, rappresenta un passo importante verso la realizzazione di un curriculum condiviso che garantisca competenze e skills uniformi. Questa iniziativa non solo promette di elevare la qualità delle prestazioni chirurgiche attraverso una formazione pratica standardizzata ma facilita anche la mobilità dei chirurghi all’interno dell’Europa, offrendo una valutazione più olistica delle competenze acquisite.